Icone Senza Tempo #3: Jean Harlow

Buongiorno!
Eccoci al terzo appuntamento con la rubrica “Icone Senza Tempo”. Io ci sto prendendo gusto, e spero che anche a voi piaccia!

Dopo Theda Bara e Louise Brooks, ho scelto una bomba sexy bionda, colei che ha ispirato la celeberrima Marilyn Monroe: Jean Harlow.


Ho scelto lei perchè il suo look ha segnato la storia, è stata la prima “bionda ossigenata” del cinema, curava molto la sua immagine, e come ho già detto, Marilyn si è ispirata proprio a lei! Come non renderle omaggio?

Jean naque negli Stati Uniti nel 1911 ed era un’attrice. Nella sua seppur brevissima carriera, negli anni ’30 divenne un vero e proprio sex symbol.
Fu sua madre a spingerla verso la carriera di attrice, e dopo aver recitato come partner di Stanlio e Ollio (li ricordate? Da piccola li adoravo!), nel 1931 debutto nel film del miliadriario e aviatore Howard Hughes “Gli angeli dell’inferno”.
Ricordate il film “The Aviator” con Leonardo Di Caprio? Era proprio la storia di Hughes e si parla di questo film. Infatti in questa pellicola Jean Harlow venne interpretata dalla stupenda Gwen Stefani, che sembrava la sua copia perfetta!
In seguito, sotto contratto con la MGM, girò diversi film affiancando attori importanti dell’epoca, come Clark Gable.
Fu “Harlow-mania”, tutte le donne cercavano di imitare il suo look, tingendosi di biondo platino, truccandosi e vestendosi allo stesso modo.
Jean era molto amante dello sport e aveva un fisico atletico nonostante la bassa statura.

Purtroppo la sua vita privata non fu dorata come la sua carriera.
Dopo un primo breve matrimonio, sposò Paul Bern, un produttore hollywoodiano più anziano di lei, che morì in circostanze misteriose.
Poi si risposò con un altro uomo, sempre molto più vecchio di lei, ma il matrimonio durò meno di un anno e tornò a vivere con la madre e il patrigno, un uomo che aveva implicazioni con la mafia.
L’incontro con l’attore William Powell sembrava averle ridato serenità, ma nel bel mezzo delle riprese del film Saratoga, nel 1937, si sentì male.
Morì nel giugno 1937, a soli 26 anni.
Anche sulle cause della morte c’è un mistero, ufficialmente è morta per un’infezione ai reni trascurata.
Molto triste questa cosa.
Chi la conobbe la descrisse come una ragazza fresca, frizzante, genuina e seducente. E’ un peccato che sia morta così giovane e all’apice della carriera!

E ora ammiriamo la sua bellezza!


Il suo look era caratterizzato da un taglio di capelli medio-mosso rigorosamente biondo platino.
Lei era bionda naturale comunque, non così chiara.

Sopracciglia sottilissime, lunghe e disegnate. Una caratteristica degli anni ’30. Mi viene in mente Greta Garbo, che portava sopracciglia simili.


Che fisico! 😀

Sugli occhi un leggero smokey con toni naturali, e sguardo sottolineato da matita nera. Sulle ciglia, chili di mascara che davano un effetto un po’ “finto”.
Rossetto rosso, o comunque di un colore acceso, e labbra disegnate “a cuore”.
Altra sua caratteristica, che però non usava sempre, era un neo disegnato sul mento.

E vediamo cosa ho combinato io! 😀
Ok, io non sono bionda. E non ho nemmeno una parrucca bionda. In ogni caso bionda sono orribile quindi vi ho risparmiato uno shock! Ahahaha!
Ho comunque cercato di riprodurre il suo stile.


Dai non ridete troppo, datevi un contegno! 😛
Certi colori su di lei risultano più carichi che su di me, per una questione di armocromia…
Coprire le mie sopracciglia foltissime è stato difficilissimo. Ma qualcosa ho ottenuto.
Ho anche ridisegnato le labbra un po’ più sottili delle mie naturali e ho cercato di dar loro una forma che ricordasse quella di Jean.
Ho anche disegnato il neo…ma dalla parte sbagliata eheh!

Insomma ho cercato di interpretare una Jean Harlow morettina! Certo, non ho l’aria “frizzante” di una bionda, ma il look anni ’30 c’è tutto dai!

Ecco i prodotti che ho usato:

Fondotinta in crema Yves Rocher Rose Clair
Correttore illuminante Yves Rocher Rose
Correttore Luminelle medium Yves Rocher
Blush Rose Vif Yves Rocher

Palette occhi Naked Basics Urban Decay
Matita occhi Smolder Mac
Mascara Sexy Pulp Yves Rocher

Matita labbra Red Yves Rocher
Rossetto Mac Ruby Woo

Ferro arricciacapelli! 😀

Spero che anche questo episodio vi sia piaciuto. Se sì, o se no, fatemelo sapere, ci tengo tanto alla vostra opinione…commentate, condividete e ve ne sarò grata!
Alla prossima puntata!!! Baci!
 



0 commenti su “Icone Senza Tempo #3: Jean Harlow

  1. Lara Quaranta

    Grazie! Colla stick uno strato spesso, cipria per fissare, correttore aranciato e fondotinta. Poi ho messo anche del fondotinta minerale per fissare. Dal vivo si notava molto lo spessore però!

  2. Lisbeth

    Tra le tre dive presentate fino ad ora questa è quella che mi piace meno (non mi riferisco alla tua interpretazione del look, ma proprio al personaggio), saranno le sopracciglia, non so… Sembra inquietante!

  3. Lara Quaranta

    Non ho mai modificato le mie sopracciglia in vita mia! Ho sempre lasciato la loro forma strappando i peli che crescono al di fuori, quindi cancellarle è stata un'impresa e non sono nemmeno brava a ridisegnarle!

  4. Lara Quaranta

    Davvero?? È una questione di gusti credo…le sopracciglia così sottili e arcuate io non le terrei mai, ma negli anni '30 se le strappavano completamente per poi ridisegnarle! Sicuramente non danno un'aria naturale…più avanti anche lei seppur sottili non se le faceva più troppo scure

  5. Lara Quaranta

    Grazie cara! In realtà non ho tecnica, se avessi studiato make up saprei fare molto meglio! Ma mi appassiono e quando ci si appassiona a qualcosa lo si vede anche nel risultato! Grazie ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Musica  –  What Do You See?
     
 

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.