Dis-Armocromia: quando funziona?

Buongiorno,

oggi parleremo ancora dei colori, ma in modo diverso dal solito. Questa volta non vi parlerò di come esaltare la vostra bellezza naturale.

Parlando con alcune di voi, si è sottolineato il fatto che alcuni personaggi famosi, ma anche persone comuni, non sarebbero più loro se seguissero l’armocromia.

Perché? Sta scritto nella frase qui sopra: sono personaggi. Con questo non intendo dire che sono persone fasulle o costruite, ma che hanno una personalità così forte che trascende qualunque regola, e risultano credibili solo con un look che anziché assecondare la loro natura, la contrasta.

Già in passato, in un articolo sulle pin-up vi avevo accennato al fatto che le pin-up più credibili sono le primavere e le estate. Perché? Perché su di loro i colori vivaci e decisi, i contrasti alti che indossano le pin-up solitamente, stridono, sono molto forti e rendono il loro look più “pinupposo”.

foto presa da cliqueimg.com
credits cliqueimg

 

Dita Von Teese è uno degli esempi più lampanti.
Dita è bionda naturale, ha gli occhi chiari, probabilmente un’Estate o una Primavera.
Si tinge i capelli di nero corvino, labbra sempre rosse o colori molto accesi, eyeliner onnipresente. È armonica? No, non lo è.

credits: glamour.com
credits: glamour.com

Incredibile vero? Questa è lei al naturale, ormai almeno 27 anni fa. Se seguisse l’armocromia sarebbe la classica bionda californiana alla Kelly Taylor di Beverly Hills.
Lei per lavoro fa la perfomer di burleque, la modella, ha una personalità forte, ama lo stile retrò, lo incarna.

È l’incarnazione moderna delle dive della Vecchia Hollywood.

Sarebbe credibile come tale con i suoi colori naturali? Probabilmente no.

Lei è un personaggio. Non sarebbe Dita Von Teese se tornasse al suo biondo e abbandonasse i rossetti rossi. Certo, si vede che il suo non è un look naturale. I capelli sono troppo scuri, innaturali, il look è poco naturale nell’insieme, ma è assolutamente credibile e bella così!

credits: muna nazak
credits: muna nazak

Idda Van Munster, a mio parere, è probabilmente una delle più belle donne al mondo. Farei carte false per avere il suo viso e il suo fisico, ma questa è un’altra storia.

Anche lei porta spesso look visibilmente innaturali. Lei è una Estate Assoluta.

credits: safet hadzimusic
credits: safet hadzimusic

Non ho trovato sue foto senza eyeliner. Come potete vedere è bellissima, sarebbe bellissima con qualunque look. Perché il look da pin-up funziona così bene? Perché fondamentalmente “stona”.

Mi viene in mente Taylor Swift che è splendida con il look da pin-up, ma è una primavera.

Come risulta un look del genere su una Inverno o Autunno, donne che risultano armoniche con colori e contrasti del genere?

credits: mariella burani
credits: mariella burani

 

Vedete come risultano più naturali con look così importanti? Come sono meno “pin-up?”

Questo non vuol dire che se siete donne Inverno o Autunno non potete sfoggiare questo tipo di look, ma nell’insieme si risulta meno incisive, più naturali, come se questo look facesse parte di voi, della vostra natura.

Io sono un Inverno Profondo e faccio largo sfoggio del look da pin-up, poiché è uno stile che mi rappresenta e sento mio.

labiche-1 schermata-2016-11-29-alle-19-28-35

 

Anche il look gotico, dark, funziona meglio se i colori che usate non fanno parte della vostra palette.

Voglio dire, una Inverno Profondo tutta vestita di nero col rossetto scuro non risulterà certo gotica. Risulterà elegante. Una Inverno Assoluto vestita di nero con un rossetto rosso non sarà darkettona, ma perfettamente armonica.

Che dire di altre stagioni?

credits:gossip4you
credits:gossip4you

Vedete come Anne Hataway, al centro, risulti meno artefatta, più naturale, rispetto ad una delle gemelle Olsen non ben precisata e Katy Perry? Il colore del rossetto di Anne è probabilmente più scuro di quello di Katy, eppure indossato non c’è quasi differenza. Probabilmente il rossetto di Katy indossato da Anne risulterebbe molto più chiaro. Per dovere di cronaca: la Olsen è Autunno Soft Chiaro e la Perry è una estate assoluta.

credits: tnm

 

 

Sì, è la stessa persona. Taylor Momsen. Sopra in versione dark (look che la rappresenta in quanto cantante di un gruppo rock) e sotto in versione armonica, naturale, quando recita come attrice in Gossip Girl. Lei, dai colori chiari, caldi, così delicata, con indosso colori scuri, accesi, risulta più darkettona di molte altre.

Winona Ryder, vera icona darkettona anni ’90, poteva osare con gli occhi pesti, o vestirsi in total black col rossetto rosso…darkettona sì, ma risultava in qualche modo “naturale”. Non super gotica come la Momsen.

Anche io ho un passato da darkettona… 🙂 Dai 16 ai 22 anni ero sempre in total black, labbra rosse alle 8 del mattino e così via…ma non risultavo troppo gotica…solo una ragazza che amava il nero!

E il processo inverso?
Abbiamo visto che le stagioni poco intense sono credibili quando adottano look molto intensi proprio perché rispecchiano il senso del loro stile.

Se una stagione dai colori già ricchi, vividi o profondi vuole apparire eterea?
In questo caso è più difficile. Quando una mora naturale si fa bionda spesso l’effetto è grottesco. Se una profonda si trucca in modo molto soft risulta slavata…Certo, stiamo parlando di eccessi e di contrasti…

credits: glamour
credits: glamour

 

Lady Gaga è una castana naturale. Piuttosto scuretta. In armocormia è una Inverno Profondo Soft. Con i capelli bianchi-argento oltre a raffreddare l’aspetto generale, risulta più eterea, fatata…caratteristica tipica di altre stagioni, non delle inverno. Certo, risulta artefatta, ma è il suo scopo.

Khloe Karadshian è una Autunno Profondo che si è convertita al biondo. Non è naturale, perde intensità e contrasto, ma fa parte del messaggio che vuole mandare di se stessa.

credits: vogue
credits: vogue

 

Questa è una bellisima ragazza profonda. Si è fatta bionda. Orrore armocromatico! Ma se il suo scopo fosse proprio quello? Quello di apparire innaturale? Nella foto a sinistra è una donna bella, sexy, intensa. Nella foto a destra è una donna algida, sicura di se, distaccata.

Se apparire naturalmente belle non è il vostro scopo, allora non fatevi problemi a tingervi i capelli di un colore non vostro. A truccarvi in colori sgargianti. Perché non tutte abbiamo lo stesso scopo.

In passato sono stata rossa per diverso tempo. Ancora non conoscevo l’armocromia, in molti mi dicevano che il mio castano scuro naturale era meglio su di me, ma io non sentivo ragioni, in quel periodo mi sentivo rossa. Avevo bisogno di esprimere un po’ di aggressività. Mi ero anche fatta i capelli viola, era un periodo in cui avevo bisogno di apparire forte, fuori dagli schemi.

©Lara La Biche

Sì, questa qui sono proprio io quasi 5 anni fa! Mi facevo i capelli rosso fuoco e mi schiarivo le sopracciglia.

Riuscireste a immaginare Gwen Stefani senza il suo biondo ossigenatissimo?

Eppure lei è castana! Una Inverno Profondo Soft!

Eppure risulta più credibile nel suo ruolo da bionda che da castana.

Concludendo: potete decidere di essere chi volete.

L’armocromia non vuole mettere dei paletti o dei limiti. Se siete Estate Chiara ma siete dark nell’animo, allora continuate a farvi gli occhi pesti col nero. Scegliete un look armocromatico solo nelle situazioni in cui è richiesto, come colloqui di lavoro, cerimonie, eventi formali.
Siete profonde ma vi sentite bionde? Fatevi bionde e aggiustate i colori su di voi in modo da non apparire Laura Palmer.

Ho un’amica che è Inverno Profondo Soft. Lei avrebbe un bel castano medio-scuro. Si fa rosso ciliegia accesissimo. Le ho spiegato che col suo castano starebbe meglio, che potrebbe usare una maggior varietà di colori apparendo quasi sempre al top. Ma lei non sente ragioni, perché si sente bene così! Probabilmente da mora non si sentirebbe altrettanto a suo agio, non si sentirebbe se stessa. (Ciao Marzia! :-D) Quindi è giusto che continui ad essere rossa.

Conosco un’altra ragazza, tramite il web, una bellissima estate dai capelli castano medio-chiaro. Si fa da qualche tempo platino, quel biondo chiarissimo quasi bianco. Non risulta naturale, perde molto contrasto, ma è lei! La rappresenta, la fa sentire a suo agio. Anche nel suo caso è giusto che rimanga bionda anche se vuol dire aggiustare i colori della propria palette o cambiare stagione.

Ci sono casi in cui la personalità o il personaggio che si interpreta, sono più forti dell’armonia naturale dei colori. In questi casi non si può fare riferimento all’armocromia in modo completo, ma la propria stagione andrà rivista, la palette andrà aggiustata per adattarla ai colori meno naturali che scegliamo.

Ma se vi fate bionde e non vi piacete, vi guardate e non siete convinte, se mettete i rossetti rossi ma vi sentite Moira Orfei dei poveri, se non volete stravolgere il vostro look ma volete apparire al meglio in ogni situazione, da quella formale a quella informale, allora l’armocromia è la chiave.

Indipendentemente dalle scelte che fate nel vostro look, consiglio a chiunque, anche alla Lady Gaga di turno, di fare una consulenza del colore. Scoprire quali sono i colori che naturalmente ci valorizzano di più è sempre un’arma a nostro favore. Una carta che possiamo giocare in ogni situazione.

L’Armocromia non mette palette, amplia gli orizzonti.

Spero che questo articolo vi sia piaciuto…fatemelo sapere come sempre tra i commenti, sulla mia pagina facebook o nel mio gruppo. Vi aspetto! :-*