Armocromia, i 4 inverni, parte prima: Inverno Profondo Soft

Come anticipato, ecco il primo post sull’armocromia.
Prima di leggere, leggete il post “premessa”.
Questa serie, che si chiama “I 4 inverni”, analizzerà sommariamente le quattro stagioni facenti parti dell’inverno, e vi farò qualche esempio e riflessione.

Ho deciso di partire dall’inverno profondo soft.
Molte analiste non considerano questa stagione poichè usano il sistema di analisi a 12 stagioni.
Il sistema a 16 stagioni è molto recente, e sono ancora in poche le analiste ad usarlo.

Riflessione personale: preferisco il sistema a 12 stagioni, perchè mi sembra sia meno rigoroso, è vero che alcuni soggetti non rientrano bene in nessuna delle stagioni classiche, però mi sembra che più stagioni ci siano più si è limitate nella scelta dei look.

Questa è la stagione che conosco meglio perchè quando sono stata analizzata due anni e più fa, sono risultata proprio Inverno Profondo Soft.
Non vi nascondo lo shock. Avevo dato un’occhiata alle varie stagioni e tra me avevo pensato “speriamo di non essere IPS perchè è la stagione che mi dice meno” e zacchete!
Però ero sollevata di essere inverno! Autoanalizzandomi, a quei tempi non avevo l’occhio allenato, avevo comunque concluso di essere un qualche tipo di inverno.

Comunque, ricevuta la mia palette, ero comunque in alto mare, perchè non avevo molte indicazioni: per me “colori inverno profondo ma più smorzati” era arabo. 😛
In ogni caso, grazie anche alle ragazze del forum ho cominciato a sperimentare.

Purtroppo io non mi sono mai ritrovata al 100% nella mia stagione. Tutta questa softness non la vedo su di me. O meglio non la vedo ai livelli delle mie “sorelle di stagione” o gli esempi vip. Ed è dura così perchè poi subentra un certo sconforto. Ero arrivata al punto dal truccarmi di tutto punto secondo palette e vedermi male, sentirmi a disagio. Quindi ho alleggerito il tiro e ora mi trucco un po’ come pare a me. In fondo non mi allontano mai troppo dalla mia palette.

Comincio col farvi vedere quale look IPS approvato 😉 Poi trarrete voi le conclusioni se mi valorizza o meno, non è il mio scopo questo. Voglio solo fare degli esempi così che voi che vi avvicinate per le prime volte a questa disciplina, sappiate in linea generale come sono i vari inverni.

(mi vedrete con vari look perchè le foto sono state fatte negli ultimi due anni)

L’inverno profondo soft è caratterizzato da colori freddi, ma non troppo, un croma medio e un contrasto medio, ma una profondità alta. 
La dominante è la profondità. Dovrebbe essere quindi prima profondo e poi soft.

I colori ideali quindi sono colori per lo più scuri, ma non accesi e nemmeno troppo polverosi.

Per il trucco occhi è essenziale sfumare molto. Niente linee nette come per esempio righe di eyeliner o trucchi grafici. Meglio uno smokey.
Le tonalità sono quelle del grigio piombo, il tortora e i marroni freddi. Se si vuole fare qualcosa di pù colorato, si può optare per un viola scuro o un blu profondo, anche se il blu sugli occhi è considerato poco armocromatico, ma in generale se ben sfumato può essere sfruttato. Il nero è off limits, anche se credo che sfumato o una riga nera se non è troppo spessa sia concessa.

 Nella foto qui a fianco sul forum di armocromia ero stata giudicata perfetta, eppure a me qualcosa non torna…In ogni caso, sugli occhi ho un trucco neutro freddo e sulle labbra captive di Mac. Anche la camicia è in stagione, uno dei verdi IPS. Come vedete è un verdone non accesso ma nemmeno troppo soft.

 Per le labbra, i colori ideali per l’inverno profondo soft sono dei berry non accesi, pieni e non polverosi, come per esempio Craving, Captive e Positively Dashing di Mac, che indosso spesso in queste foto.

Se volete un rossetto più rosso, ahimè, non ci sono i rossi classici in palette. Potete optare per Party Line di Mac, che anche se non coprentissimo, è un ottimo rosso.(e dopo vi metto una foto dove lo indosso!) Potete provare anche il 608 Rosso Mela di Kiko. Su alcune IPS è risultato troppo acceso, ma su altre un rosso classico più portabile.

Qui a fianco sempre un esempio di un marrone freddo (la camicia).

In questa foto sotto ho una canotta di un colore più vivace, che è comunque armonica con la palette. Solo che è molto difficile trovare colori del genere in commercio.

Questo è il look ips più riuscito su di me. Se lo confronto con altre foto mi vedo più definita e valorizzata. Mi rendo conto però, che questi sono colori comuni anche ad altri inverni.
Sulle labbra ho Craving mescolato ad una matita labbra e sugli occhi del blu scuro sfumato.

Questo invece è stato uno dei primi esperimenti. Ai tempi mi sembrava riuscito, era anche stato usato come esempio di look ips. Adesso mi sembra un trucco nude da giorno. Sulle labbra è il Miss Pupa 203 e sugli occhi sempre un blu molto sfumato.

Anche qua ero stata definita super wow. Ma davvero mi vedete così? Forse sono io a non avere occhio, per carità, sono anche miope e leggermente strabica 😛

Comunque sia il viola della maglia è IPS. Qui non si vede benissimo, ma è un bel viola scuro e pieno.

Questo è party line, il rossetto “rosso” per ips! Come vedete è un rosso molto discreto, portabile ed adatto a molte occasioni. E’ un rossetto che mi piace molto!

 Più di recente ho partecipato alla rubrica What’s my best ideata da Make up Pleasure, Deathberry, Axelle Miss Tinguette e So Fashion. E questo era il trucco realizzato con toni neutro freddi e soft.
E’ un trucco che ben si adatta all’inverno profondo soft, anche se da giorno. 
Sugli occhi la matita pioggia di neve cosmetics e ombretto zen. Sulle labbra Captive di Mac.

Sono appena stata al mare, mi sono abbronzata e il mio contrasto naturale, che è piuttosto alto, si è abbassato (con mio sgomento!).

Ho rifatto un trucco IPS, ma stavolta insistendo di più sugli occhi, ho sostituito pioggia con una matita antracite scura e usato più ombretto. Sulle labbra lo stesso rossetto.

Devo dire che come trucco-nude mi soddisfa!
Ma di certo non lo userei come trucco da sera.

Va detto però che non tutte le IPS sono uguali. Anzi. Troverete IPS dalla carnagione medium e un contrasto basso e IPS pallide coi capelli neri e un contrasto alto. Logicamente quindi gli stessi colori non donano a tutte allo modo.

C’è chi sta meglio coi colori più profondi della palette, e chi coi colori più soft.

Spero a grandi linee, soprattutto con esempi visivi, avervi dato un’idea di com’è il trucco inverno profondo soft e che possiate trovare degli spunti per sperimentare su voi stesse!
Anzi, se volete potete postare sui vostri blog, pagine, o dove volete, dei look fatti seguendo le indicazioni che ho dato in questo post, e poi taggarmi nella mia pagina FB. Sarei felicissima!!!

ps: lo so, ho quasi cambiato faccia negli ultimi due anni. Mi sono cresciuti tanto i capelli, ho perso qualche kilo, sono invecchiata, eheheh!

Related posts

12 Thoughts to “Armocromia, i 4 inverni, parte prima: Inverno Profondo Soft”

  1. Cara Lara, anche secondo me non sei poi così soft. Ti stavano molto bene i capelli più corti, sai? Perché non hai pensato di dedicare del tempo anche alle altre stagioni, sarebbe bello trovare in giro più materiale per la mia sfigatissima stagione. :*

  2. Non sono tutte uguali le ips, è vero, nemmeno le ip o le ia in fondo lo sono. Però quando proprio i colori off limits sono quelli che ti donano di più viene spontaneo farsi due domande XD
    Nah, non ti vedo soft per niente u.u

  3. bel post!!
    secondo me stai bene in tutte le foto, anche se ho notato che nella maggior parte avevi un trucco da giorno, mi sarebbe piaciuto vedere anche qualche tuo look da sera!!
    tu sei sempre bellissima e leggerti è molto interessante! brava!^^

  4. Comincio dall'inverno perché è la stagione che conosco meglio e di cui posso portare esempi fatti su me stessa. Ma quando avrò finito sicuramente dedicherò dei post anche alle altre stagioni!

  5. Ehm i look da sera sono tra questi…solo che su di me non sembrano da sera 😳 ho dimenticato però di postare la foto che ho messo qui sul blog nella recensione del rossetto Givenchy: quello è un look IPS da sera!

  6. Penso che le foto parlino da sole, ormai sai benissimo come la penso. Vuoi mettere come ti sta Lickable e smokey nero o anche Ruby Woo? Non c'è paragone. E poi per me l'Ips non esiste xDDD Party Line è bellissimo, concordo :3

  7. il givenchy l'ho visto, è davvero splendido e sono d'accordo che sia da sera!
    secondo me la concezione del trucco giorno-sera deve cambiare a seconda di chi lo indossa: questi su di te sembrano tutti da giorno, ma su di me la metà sarebbero da seraXD

  8. differenza tra ip e ips? ancora nn ci ho capito molto…..:comunque complimenti per il post!

  9. Secondo me sei un inverno profondo e basta, ti ci vedrei molto di più con un bel rossetto berry o amarena e con un trucco occhi più definito! ^^

  10. Ip ha un croma più alto, colori più accesi, l'ips è più smorzato.

  11. Infatti, i berry e gli amarena li uso molto! Non sono proprio un inverno profondo pieno perchè non son profondissima, però non sono nemmeno così soft!

  12. Ary

    Secondo me sei spenta come IPS, stai meglio più come IP, ma io mi avvicino da poco a questo mondo e non ne capisco molto. Anche io, come te, non mi ritrovo nella mia stagione (sono stata analizzata ESP ufficialmente e da altre ragazze IPS tendente a IP), sono la classica ragazza da abbondante mascara e rossetto acceso, pelle bianchissima e capelli neri XD vedermi coi rossetti nude da ESP è un trauma, infatti rubo sempre i colori alle inverno, come te ahahahah

Leave a Comment

AlphaOmega Captcha Musica  –  What Do You See?
     
 

Protected with IP Blacklist CloudIP Blacklist Cloud

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.